BOCCIATURA DELLLA MANOVRA FINANZIARIA 2019 DEL GOVERNO, DA PARTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Comunicato dell’Esecutivo di Rinascita!

RESISTERE RESISTERE RESISTERE!
RESPINGERE RESPINGERE RESPINGERE!

 

Alla fine la Commissione Europea ha deciso di chiedere al governo italiano di riscrivere la manovra finanziaria entro tre settimane.

E, ovviamente, tale richiesta è avanzata per il bene degli italiani.

È una richiesta da respingere al mittente senza se e senza ma. Al bene degli italiani ci pensano gli italiani stessi nel rapporto democratico con il governo e le proprie forze politiche.

Gli impegni a ridurre il deficit, per altro, sono stati presi dai governi precedenti. E il 2.4% come il tetto previsto da Maastricht del 3% non hanno nessun senso economico.

Per quanto la manovra abbia punti discutibili, particolarmente perchè non c’è il centrale obiettivo del lavoro garantito, obiettivo che può essere perseguito solo dal massiccio intervento pubblico, essa per la prima volta dà e non toglie.

Tuttavia il problema sta non solo nella presenza inutile e fastidiosa dei burocrati di Bruxelles ma nella mancanza della sovranità monetaria.

Senza sovranità monetaria non c’è sovranità politica. Senza sovranità politica non c’è sovranità democratica.

Ancor prima e di più della manovra del governo, dunque, va difesa la democrazia e la sovranità del popolo italiano.

LA RICHIESTA DELL’UNIONE EUROPEA VA RESPINTA.
BISOGNA RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE!